Con il progetto “da lettore a…attore”, il Sistema Bibliotecario si pone il compito di “stimolare” gli interessi idonei a far emergere il bisogno e il piacere della lettura mediante un laboratorio pianificato, dove le strategie messe in campo siano capaci di invogliare e stimolare gli allievi degli Istituti scolastici coinvolti e di “accendere” possibilità creative ed espressive il cui risultato finale sarà un vissuto attivo e coinvolgente, espresso attraverso la rielaborazione sia personale che collettiva. La prima fase prevede che i ragazzi siano guidati nella lettura del testo scelto, da esperti del settore i quali guideranno gli studenti nell’acquisire una migliore fonetica, ortoepia, dizione, oltre a una conoscenza più consapevole dei segni di punteggiatura e delle pause, mediante supporti che garantiscano un’efficace fruizione online degli elementi base da acquisire. A tale scopo, in alternativa alla presenza in classe, si useranno piattaforme specifiche che garantiscano un corretto scambio di materiali necessari alla lettura, al miglioramento di pronuncia, dizione e fonetica, e una corretta valutazione in itinere del lavoro svolto.
Il lavoro assiduo sulla lettura darà modo agli allievi di poter disporre di quelle basi necessarie a realizzare la seconda fase del progetto che prevede la realizzazione, con il regista Fabio D’Avino e l’aiuto regista Tiberio Ettore, di un cortometraggio la cui struttura prevede, prima di essere posta in atto, la realizzazione di una sceneggiatura del testo, lo studio della drammatizzazione e l’avviamento dei ragazzi all ‘interpretazione cinematografica.